martedì 4 settembre 2018

Acluofobia e paura del temporale .


Salviamo il cane Rayan




Sono stato contattato da una già ex cliente che ha attualmente un altro cane . Rayan un meticcio tipo Labrador di due anni . Un vero patatone ,molto affettuoso e con ottimo carattere . Purtroppo da Gennaio di quest’anno presenta problemi comportamentali che si sono acuiti in poco tempo e anche gravemente . A gennaio ero stato sentito telefonicamente per un consiglio , la mia impressione era che la padrone volesse solo un supporto amichevole e quindi non mi sono permesso di farmi avanti per un lavoro di recupero pur ritendolo utile .La speranza era che potessero fare da sole mettendo in atto quanto a loro chiesto . Con lei e la figlia siamo stati tanto al telefono per dare loro una serie di consigli relativi a comportamenti da tenere e non tenere  .  A luglio ho chiesto via fb come andava , non avendo più notizie del cane , e la padrone mi ha detto che era necessario risentirci perché il cane era notevolmente peggiorato . Era già sua intenzione contattarmi .
A inizi di Agosto i primi contatti telefonici , scritti vari ….e continui consigli …Eravamo tutti in ferie e per cui era impossibile vederci e appurare di persona .Ho comunque dato da subito il supporto adeguato e nuove norme comportamentali , nonchè consigli su come organizzare il set operativo in casa e fuori .
Il cane non vuole uscire , postura sottomessa e coda tra le gambe , la tenacia della padrone non è sufficiente per convincerlo ad accettare l'uscita .   ( Foto 1 ) . Il suo sguardo ( Foto 2  ) indica chiaramente cosa vuole Rayan : Tornare a casa anche se è nella casa che sono nati i suoi primi disagi . Sottomissione passiva e oppositiva ( Foto 3 ) sull'uscio di casa : Allora non volete capire !! Sembrerebbe dirci il cane  ...Anche in una posizione non pregevole Rayan ha uno sguardo che cattura , un adorabile patatone al quale dobbiamo restituire la sua vitalità interamente . Questi ultimi sei mesi dobbiamo proprio cancellarli dalla sua memoria .


Foto 1
 Foto 2

Foto 3 



Il cane da video analizzati ( Video 1 e 2 ) si rifiutava di uscire di casa anche dopo 14 ore di appartamento . Le paure di casa si erano propagate anche all’esterno . Tutto era nato dalla paura della tenda o da altri piccole e apparentemente insignificanti situazione .


                                   





Domenica 2 settembre ’18 mi sono recato in casa per appurare di persona , leggere il cane e condividere un eventuale piano di lavoro . Normalmente consiglio un lavoro organico fatto dal mio contributo e dal supporto di una visita Veterinaria ma so che le persone tendono a ridurre i costi e quindi so di dover far conto sulle mie forze e conoscenze . Roberta si è comunque resa disponibile ad una eventuale visita allorchè lo ritenessi necessario . Vuole da suo profondo cuore riavere il cane di sempre . Non mi preoccupa lavorare da solo ma credo più professionale e corretto appurare che il cane non abbia problemi che riguardano la sfera  medica di tipo derivato  .Io sono tenuto a prospettare tutti i possibili piani strategici e se lasciare scegliere al cliente se pur sotto consiglio . 
Chiedo di incontrare il cane fuori casa , senza che lui si accorga della mia presenza . In effetti mi interessa molto osservare con attenzione il comportamento dei famigliare e quanto il cane possa condizionare i loro comportamenti . Ma anche questa considerazione la tengo per me per non irrigidire la relazione con i famigliari . So che si rivolgono a me per un problema e so che per la risoluzione di questo problema sono costretto  a doverne dare a  loro una serie . Altro ostacolo da superare è relativo alla suscettività e sensibilità dei proprietari , ognuno di noi ha la sua soglia . Non devo farli sentire in colpa ma allo stesso tempo devo indirizzare i loro comportamenti e fare assumere loro delle responsabilità. I nostri sensi di colpa sono sempre presenti anche quando non è necessario ma davanti ad un nostro affetto questi si amplificano . Per cui è necessario non farsi condizionare ma allo stesso tempo essere chiari .So bene quanto loro amino i cani in genere e quanto amano Rayan .
A prima vista il cane mi sembra in salute , muove bene e non sembra soffrire di dolori . Investiga non ossessivamente e usma normalmente , è guardingo ma cammina a zig zag con la padrona che consente questa condotta al guinzaglio . Ogni tanto si blocca ma è capace di uscire da questa situazione senza rientrarci per lo stesso motivo . Non copre le sue pipì , aspetto che faccia cacca e poi chiedo a Roberta di andare a casa per vedere il cane in casa e raccogliere dati . E’ così che il cane si accorge di me ed è così che mi regala la prima magica relazione positiva : Il cane che non accettata wurstel dalle mani di Roberta ma  subito accetta quelli da me offerti    … Roberta ne fa una questione di marca ed io sorrido …In effetti il cane non mangiava perché è in stress ….e noi addestratori non operando nessun comportamento parliamo il loro linguaggio e generalmente li mettiamo a loro agio .
Raggiunto casa di Roberta ho una forte emozione . Ero stato in quella casa per trattare Remo ,un cane che mi ha regalato grandi emozioni e che purtroppo ci ha lasciato dopo aver risolto i suoi problemi . Cane molto pauroso e diffidente , poco educato e con problemi di tipo derivato ben seguiti e controllati dai suoi medici   . Per Roberta Remo era più grave di Rayan ma purtroppo non è così …ma ho lasciato correre su questa sua considerazione senza sviluppare nessun ragionamento . Remo aveva una patologia di tipo derivata e sotto controllo . La mia parte era “ limitata “ nel far crescere  competenze e autostima al cane e creare un binomio .  Il tempo di un corso base è  Remo aveva imparato la condotta a guinzaglio e tutta una serie di competenze ..Purtroppo una nuova malattia a fregato tutti , padroni , addestratore , scienza medica . Era giunto il momento del suo destino . Remo ha vissuto una vita felice con i suoi padroni e a regalto anche a me l'onore di addestrarlo non lo dimenticherò mai  .
Passato questo momento emozionale e di ricordo mi sono concentrato su Rayan . Noto che è iper attivo , molto investigativo e molto concentrato su di me e sul mio contenitore di premi …Provo a verificare il suo grado di attenzione e concentrazione e quanto tempo riesce a tenere questi stadi . Cerco di manipolare il cane per verificare se e come accetta la manipolazione e mi spingo fino alle zone genitali . Dopo di che passo all’intervista e alla raccolta di dati . ( Allego schede di lavoro ) . Rayan è stato abbandonato appena nato ritrovato da un rifugio che ha dato a Roberta il cane a 2 Mesi . Roberta ed Elisa , sua figlia , si occupano con amorevolezza del cane …Una grande fortuna incontrare una famiglia come quella di Rayan . Però troppa amorevolezza nei suoi confronti specie Roberta . Questo un po’ mi delude perché a loro , come mia abitudine , avevo fatto un corso teorica prima di iniziare in campo con REMO …Una lezione di quattro ore senza risparmiare nessuna informazione . Per me essere consapevoli ci consente di non commettere altri errori con il cane e ci evita di dover rifare ricorso nuovamente all’addestratore . Sono un cretino perché così perdo clienti ? No ! sono uno che ama la sua professione e rispetta i propri clienti : Persone e cani  . Spiego e spingo l'accellaratore sul fatto che il cane ha delle pulsioni che devo essere soddisfatte e che non devono essere sostituite dall'aerea affettiva ( Motivazione Surrogativa )
Compilo così la scheda comportamentale come raccolta dati , la scheda analitica dei problemi , la scheda identificativa , la scheda etologica e quella zooantropologia . Lavoro che poi finisco tranquillamente a casa mia , con le mie valutazioni e piano di lavoro  .Dedicando così ancora molte ore a questa pianificazione . Rayan purtroppo presenta leccamenti delle zampe e ha atteggiamenti distruttivi in casa in assenza dei famigliari . Questi sono evidenti segnali di disagio e di stress . Mi preoccupa anche la generalizzazione dei problemi fuori casa da Gennaio ad Agosto . Chiedo di limitare la Base sicura del cane negli spazi  ( ad esempio porta del bagno chiusa ) , chiedo di ignorare il cane in casa a meno di esercizi di attivazione mentale e di ricerca che all’uopo ho insegnato loro. Chiedo di non dare da mangiare al cane fuori pasto . Chiedo di usare la ciotola per il cibo fuori l’uscio di casa a piccole dosi . ( video 2 )






La porta di casa dovrà essere aperta e chiusa per ogni razione . Dopo una settimana questo dovrà essere fatto con la porta del palazzo e non più con quella di casa per aumentare la prossemica  . Chiedo di portare le uscite del cane da 4 a 2 ma di variare il tempo a favore di queste due uscite . Chiedo di mettere la pettorina 1 ora prima di uscire e di uscire da casa con formula gioiosa . Iniziando un gioco in casa immediatamente prima di uscire , pallina o straccetto . Anticipare l’uscita di serale prima dell’imbrunire . Integrare la pappa con multivitaminico ( Stimulfos ) e integrare con Zilkene per aiutarmi nel comportamento ansiogeno .
Notiamo all’unisono che già  i consigli dati telefonicamente e via chat hanno contribuito a modificare il comportamento di Rayan , il resto lo faremo come da accorgimenti e lavoro sul campo . Devo assolutamente evitare qualsiasi forma di stress del cane e quindi lo devo allontanare da tutto ciò che penso possa aver influito in lui negativamente . Devo rimodulare la gerarchia del gruppo misto . Attualmente Rayan comanda su tutti ma la mancanza di competenza di questo ruolo contribuisce a mandarlo in stress . La motivazione surrogativa di Roberta  ha peggiorato il comportamento generale del cane . Il cane deve avere sicurezza dal padrone e lo deve vedere come persona con cui cooperare minuto dopo minuto . La mancanza di una giusta relazione , l’antropomorfizzazione del cane , l’anticipare ogni azione e risoluzione di problemi distrugge la normale crescita del nostro amico peloso . Avrei dovuto e voluto chiedere di non far salire il cane ovunque e non farlo dormire in camera da letto …..ma non ho voluto dare troppo dolore e regole ai famigliari . So bene quanto costano in termini piscologici queste modifiche e non è corretto togliere stress al cane per darlo ai proprietari …Anche se a tutti dico : " tempo al tempo "  e quando e se si raggiunge una modifica comportamentale duratura tutto può tornare più o meno come prima . Il mio Beethoven dorme con me e mangia sotto il tavolo , insomma fa tutto ciò che tolgo agli altri …Questo però dopo aver creato una giusta gerarchia e una forte relazione , il cane deve raggiungere il più alto rango sociale ma da cane e non da uomo . Siamo ambedue animali con  evoluzioni diverse .
Rayan soffre di un problema comportamentale di tipo indotto anche se si è presentato come di tipo proprio nessuno in famiglia sa cosa ha determinato il problema e perché . L’atteggiamento dei famigliari e le regole hanno fatto il resto . Ho appurato che l’area affettiva ( Epimelesi ed et epimelesi ) , l’area affettiva (§ surrogativa ) , l’area Endonica ( narcisisitica ) sono notevolmente sbilanciate rispetto a l’area ludica ( gioco )

Nel seguente video possiamo notare che Rayan crea la sua normale relazione Ludica con le padrone attivandosi con voglia e gioia . Ho solo consigliato , ai proprietari , di non attendere che sia il cane a smettere di giocare e di pilotare loro lo  START e lo STOP del gioco . Possiamo notare che ad un certo punto Rayan non arriva alla padrona ma si ferma un po di metri prima . Il cane non deve prendere iniziative ma deve  vivere il lavoro in collaborazione con l'uomo e dipendere da questo . Le sue competenze verranno utilizzate prioritariamento dall'uomo . Deve accettare che nel gruppo misto ognuno ha un ruolo che deve essere rispettato dal gruppo .Ad ognuno il suo !!





Devo quindi invertire quanto prima questo trend e dare al cane una giusta collocazione che lo renda consapevole delle sue qualità e pulsioni , aumentandole e ricostruendole , e che lo rendono quindi capace di pensare e di mettere in atto i comportamenti pensati ( auto determinazione ) . Rayan purtroppo ha superato la prima e seconda  soglia di timore , è nello stato di paura e in alcune situazioni va in panico .

Aggressività ( Possibile )
Panico 
Paura
Soglia Timore 2
Soglia Timore 1

Dobbiamo assolutamente riportare il cane in equilibrio stabile  nel tempo . Che non accada che un cane tranquillo come Rayan posso andare in aggressività da panico . Su questo tema ho avvertito la famiglia che questa prima miglioria e le restanti non sono la modifica del comportamento .La strada è ancora lunga .  Le ricadute sono previste per cui la nostra emozione non deve condizionarci tra euforia e sconforto . Non bisogna mollare per un annetto fino alla completa modifica del comportamento di Rayan .GUARIGIONE .
Ho già fatto provare come tecnica di recupero il Flooding . Una tecnica di recupero forte nella terapia cognitivo comportamentale . Portare Rayan fuori prima che faccia buio , attendere il buio e fargli sperimentare realmente che la situazione che lui vede come un pericolo in effetti è irreale e che i suoi timori sono di fatto infondati . Tenere molte ore , il più possibile fuori al buio .
Il cane entra in ansia e  se non viene coccolato e incoraggiato ma fatto compagnia da persone gioiose che ignorandolo si dedicano alle loro cose ad esempio gioco ( senza coinvolgere il cane e ignorandolo )  , generalmente l’ansia dopo il picco massimo tende a diminuire fino a stabilizzarsi . Con Rayan stiamo iniziando anche questa tecnica e nel tempo aumenteremo il tempo di esposizione ( Video 3 ) al buio . La coda è bella , anche la postura , non sembra tirare oltre il suo normale costume .




Presto inizieremo a lavorare in campo nelle solite modalità . Più un costante mio  controllo da remoto utilizzando le tecnologie che oggi ci consentono di filmare , fotografare e condividere in rete . Ho perciò aperto una chat a tre che terrò aperta fine a fine lavoro .Dal titolo : Tutti per Ryan .
Questo lavoro deve essere di buono auspicio a tutti coloro che hanno problemi con il loro cane . In questo caso di acluofobia e paure generalizzate che riconducano al cattivo tempo .  . Non tutti i cani , che soffrono di questo problema , possono essere aiutati con le stesse modalità  . Ogni cane ha i suoi problemi con le loro origini e ogni essere umano , animale o umano , è un individuo a se . Questa è la magia della vita . Spero che questo lavoro , pubblicazione autorizzata dalla famiglia , possa comunque essere una guida valida .


Ieri Giovedì 7 la chat aperta per consigli online è diventata di fuoco , tre ore di contatti continui . Purtroppo un temporale ha spaventato Rayan . I cani , con il loro meraviglioso olfatto sentono l'azoto maggiormente presente nell'aria in caso di pioggia ...Rayan si è rifugiato in bagno come base sicura per rifugiarsi dal pericolo . E' tremante , forse si attende di ricevere attenzione e conforto così come erroneamente accadeva prima del mio intervento .
La paura del temporale  non è la sola Rayan egli teme di essere portato verso il pericolo dal quale è scappato. Tanto vero che alla vista della padrona abbassa la testa rasa al suole . Teme erroneamente che la padrona lo possa forzare ad uscire . Il cane ha diritto alla paura e a rifugiarsi . Il mio cosiglio è quello di limitare il set ambientale affinchè il cane possa trovare rifugio in un luogo dove gli è possibile controllare i famigliari . E il consiglio per le persone è quello di farsi vedere sicure e felici nello svolgere le loro normali funzioni senza considerare il cane . Il cane vive di sensazione e nulla sfugge al suo controllo . Se si rifugia nel bagno vive un isolamento e questo non aiuta anzi acuisce il problema . Abbaimo quindi atteso i tempi di Rayan affinchè uscisse dal suo rifugio solito . E' uscito spontaneamente portandosi sul divano di casa e ha iniziato con piccole ispezioni in cucina dove la famiglia si intratteneva per la cena . Anche l'ispezionare quindi il ritornare nei luoghi del disagio è più che positivo . Ho paura ma non cerca la fuga o l'isolamento a tutto campo ...riprendo la mia vita e controllo .E attendere e rispettare i tempi del cane ci hanno dato la possibilità di godere di un primo successo .




Rayan , come da indicazioni , ha mangiato fuori l'uscio di casa senza problemi . L'accettare il cibo è stato un altro segnale positivo così come l'accettare di mangiare fuori visto l'accaduto. Non era però convinto di uscire , forse era troppo presto . Aveva da poco superato le sue paure e fuori il tempo è ancora brutto e nel frattempo è buio e lui sta appena superando la paura del buio .


I famigliari su mio consiglio lo invitano senza insistere dopo di che escono loro lasciando la possibilità a Rayan di rientrare a casa o seguire loro . Altra magia , consumato nel tempo di qualche tentennamento , Rayan raggiunge la famiglia nel cortile di casa ..Viene accolto che infinito amore e tanto coinvolgimento ludico . Possiamo definirci fortunati ....La pulsione sociale e i lavori per migliorare la comunicazione uomo - cane ha funzionato ...il cane ha fatto tutto seguendo l'esempio visivo fatto da gesti compiuti dai famigliari degni del migliore laeders . Questo ultimo lavoro lo preparo in campo facendo uso della lunghina dove chiedo ai famigliari di camminare sempre in dirazione opposta al cane cercando di disorientarlo senza dire nulla . Il cane resta incuriosito da questo atteggiamento e non accetta di non essere cosnderato per cui segne sempre ..In questo lavoro è la famiglia che decide tutto ...direzione , emozione , come , dove e quando ...


Non potendo vivere con i mie pazienti ho un unico sistema per seguirli : Uasre il cellulare per essere sempre in stretto contatto con loro , specie nei momenti peggiori e verificare real time l'etrogramma che il cane propone tramite i video . Al cliente non si può chiedere di svenarsi per seguire e curare il loro cane . Per raggiungere un obiettivo però non si può fare a meno di lavorare così . Un minimo errore rafforzerebbe un comportamento errato e non si può pretendere che le persone in poche ore di colloquio possano essere catechizzate . A quelli che mi chiedono : "  ...ma come fai ? .... "  posso rispondere che dedico la mia vita al cane del momento e per questo motivo non prendo mai più di 4 cani contemporaneamente . Sono andato a letto felice per aver visto Rayan superare da solo il suo mostro interno ma sopratutto felice per aver visto i famigliari sereni e soddisfatti ....Inutile dire che l'adrenalina che circolava dentro di me non mi ha consentito di dormire ...Però chi se ne frega !!!


Come avevo prospettato ai clienti , Rayan ha avuto qualche episodio nel quale non è voluto uscire da casa ma recuperato nel giro di poco . Indifferenza al cane e riproposta di uscita qualche ore dopo . Abbiamo iniziato a fare diversi giochi di attivazione mentale . Ci siamo visti al campo per un incontro di due ore . Ho cercato di verificare quanto la sensazione spiacevole dell’incombenza di un pericolo possa incidere sulla concentrazione del cane . Osservando la riduzione o sospensione delle attività . I famigliari continuano  a farsi domande esterrefatti della comparsa di questi sintomi a quasi due anni d’età del cane . Paura innata o appresa ? Ho detto loro che la risposta di paura può comparire presto ma la componente soggettiva , quella innata , continua a svilupparsi durante tutto il primo anno di vita . I comportamenti appresi dalle risposte emotive dei proprietari peggiorano assolutamente il cane . Dopo queste code di comportamento ho chiesto alla famiglia di somministrare il pasto serale al parco facendo si che il cane osservi tutta la preparazione. Ho consigliato di usare il collare DAP . Non perché ci credo molto ma perché la somma di piccoli aiuti in sinergia tra loro  funziona . 











Scheda . Chiaramente ho oscurato i dati personali del cliente .


giovedì 10 maggio 2018

IL CANE DIFENDE LA CIOTOLA

Quando un cane è meno fortunato può capitare che nasca senza genitori magari la mamma muore durante il parto o magari , se va bene , viene allontanata perchè cannibbalizza i suoi  piccoli . Magari questo cane non ha nenache i fratellini . Può capitare che il nostro cane è vissuto in canile di quelli a meno cinqe stelle .Generalmente questi cani mangiano solo di notte se resta qualcosa da mangiare o difendono la loro ciotola con i denti . Può capitare che il nostro cane abbia subito un trauma osseo o un intervento alle anche e quindi non accetta , causa trauma da dolore , il contatto a maggior ragione davanti alla ciotola ...Allora bisogna aiutare il nostro cane e cercare un cambio emozionale . Premesso che questo ha tutto il diritto di non essere disturbato mentre mangia può però essere fonte di preoccupazione il suo comportamento ...Il cane è cucciolo , generalmente , e non si sa se questo atteggiamento si fermi o possa pegiorare ...peggiorando il rapporto di convivneza . Può capitare che in casa ci sono bambini i quali vanno sempre controllati e ai quali va insegnato sempre il rispetto per il cane ...Però !!.........Lascio alle immagini e alla sensibilità di chi guarda il resto  ..nella speramza che la mia esperienza possa essere di aiuto a chi non può consentirsi un educatore.


Mi è stato chiesto un secondo intervento perchè la famiglia è molto perplessa su cosa fare e come comportarsi . Sta ipotizzando anche di affidare il cane . Il mio primo intervento è stato a titolo di amicizia per cui mi ero preoccupato di collezionare solo qualche informazione e di far vedere alla famiglia almeno come comportarsi per il problema ciotola.
Per il secondo intervento ho intervistato la famiglia per stilare : Scheda Comportale e Raccolta Dati ,Scheda analitica dei problemi comportamentali .



Scheda Comportamentale, Etologica e  Analitica  ( raccolta dati )

Milano 28 maggio 2018     Cliente : Stella Spinazzola Via San Giusto 37 Composizione famiglia : Marito / Moglie / Figlia / Due Pastori Scozzese Suami e Bricky anziani . Cane cliente : Belle  Razza : Pastore Maremmano  Sesso : Femmina  Età : Mesi 7 Problemi : Il cane ringhia alla ciotola , ha ringhio da possessività su oggetti in modalità casuale . Problemi fisici : Sordità 100% come da audiometrica ..  Belle 20 gg fa era positiva alla Giardia, successivi due controlli NO. 


Informazione dalla nascita

Belle, prima di arrivare da noi, viveva con un rottamaio rumeno che aveva altri cuccioli, non avevano capito però che il cane era sordo. L'ha regalata ad un carrozziere che la voleva come cane da guardia, siccome era ancora troppo piccola circa due mesi, l'ha portata a casa sua con 4 figli piccoli e siccome aveva già problemi l'ha rinchiusa in bagno dove restava tutti i giorni . Una amica di mia figlia l'ha saputo è andata a vedere e l'ha portata via, purtroppo lei non poteva tenerla perché casa piccola e già in possesso di altro cane e così entriamo in scena noi
 
Nota :
Ho testato il cane fuori casa . Non ho riscontrato nessun problema . Ho effettuato una lezione di desensibilizzazione e Controcondizionamento sulla ciotola , e di obbedienza e concentrazione . Uso della mano come target visto il problema della sordità .  Da video ricevuti noto che effettivamente il cane ringhia alla ciotola.
Dove soggiornano .
I tre cani vivono in ampio soggiorno . Cane più anziana occupa spesso il divano , Suami e Belle si alternano il cuscino a terra . Attualmente Belle preferisce dormire in cuccia davanti alla porta cucina . Varco aperto . Dispense disponibili a vista Belle non ha mai rubato nulla .
Attività per fasce orarie .
-  Mattina: ore 6:30 sveglia
Preparazione ed escono tutte e tre giretto di circa 30/45 minuti . Pappa : Suami in cucina , Belle e Bricky in soggiorno una opposta all'altra. a belle la sua pappa viene somministrata in due ciotole, finita una viene a chiedere l'altra, finite le ciotole possiamo recuperarle sia la sua che quelle delle altre e non ringhia .
-  Ore 14 circa escono per circa 30 minuti .
-  Ore 18 circa escono per circa 1 ora .  Al rientro pappa sempre con la stessa modalità
Ore 21 circa ultima uscita e la durata dipende dal tempo, da 1 ora a 1 ora e mezza . Al rientro ,dopo la passeggiata serale , corre avanti e indietro dalla porta al tappetone saltando sopra a zampe pari .
Quando non escono se non c'è nessuno in casa dormono, se c'è qualcuno Belle, cerca di giocare ma principalmente dorme , Bricky ( la più vecchia ) dorme principalmente sul divano, Suami alterna, divano, tappetone o pavimento, a Belle è stato vietato di salire sul divano perché lo gratta, allora dorme o per terra o sul tappetone o nella sua cuccia davanti all'ingresso della cucina .
A pranzo e cena della famiglia dapprima Belle era in cucina sdraiata , no questua  . Attualmente il cane resta quasi sempre fuori e dorme . Utilizzo del pannolino non trattiene cacca e pipì anche se i tempi di tenuta si allungano . Alle volte richiede di scendere per sporcare . In dentizione , morde tutto , principalmente le sedie . Quando esce vuole portare il guinzaglio in bocca. Dorme bene ,sogna e mugola muovendo le zampe . 
A domanda risponde :
Non salta addosso – Controlla dove sono i padroni  - Gratta scavando tappetone spugna – Rincorre la coda ( non so se ha degli stop , se allo stop riprende la sequenza comportamentale sostitutiva ) Segue la sua ombra (non so se ha degli stop , se allo stop riprende la sequenza comportamentale sostitutiva ) A volte abbaia apparentemente senza motivo .No ululati -
Chiesto valutazione del cane alla padrone valore da 0 a 10 :     Quando ringhia mi fa paura e le do 0 .Continuare a monitorare il cane dando una valutazione del comportamento mensile e non spaventarsi se il cane presenta delle ricadute fino al parziale o totale recupero . Sia che il cane segua un Educatore sia che il cane venga seguito dal Medico o ambedue soluzione migliore. Perchè si potrebbro cambiare , in corso d'opera strategie o terapie che devono essere metabolizzata ,magari cambiate ancora o rimodulate . Normalemnte  previo scalare il farmaco ---. .
Quello che posso considerare è che il cane ha subito una forte Privazione Sensoriale e Sociale nei mesi fondamentali della sua esistenza ( Primi Tre Mesi ) . Tutto ciò acuito dal deficit uditivo . Un cane isolato in un bagno , sordo , non ha come conforto neanche i suoni ambientali . Madre Assente ,Ambiente Ipo stimolante ,No contatti sociali conspecifici e intra specifici .Segni di sociopatie , monte al pelouche , privilegio alimentare , comportamento di aggressione  . Probabilmente , per quanto ascoltato dai proprietari , l’educazione data a Belle a seguito più l’emozione che non la responsabilità di diventare punto di riferimento del cane . La paura e il dispiacere di affrontare il cane possono aver stereotipato un certo comportamento ritualizzato ( ciotola  )  . Il mio consiglio prevede tre possibili soluzioni :
  1. Rinunciare a Belle se non si è certi di voler cambiare completamente comportamento e intraprendere un percorso .
  2. Sentire un Medico Veterinario comportamentista .
  3. Seguire un percorso con Educatore  .
  4. Consulto Medico Comportamentale e Piano di recupero con Educatore .
Per quanto attiene la parte di mia competenza consiglio di continuare con metodo e costanza il lavoro effettuato con la ciotola . Lavoro che ha già dato qualche frutto . Uso dei comandi di base attraverso il target mano ( cane sordo )
Effettuare un lavoro che preveda che  Il proprietario diventi base sicura attraverso il quale aumentare il piano prossimale di esperienza .Processo di attaccamento : Accrescere il livello di socializzazione con i report presenti nell’ambiente di vita .Creare maggiore fiducia e cooperazione .
Lavorare con  giochi nel binomio  per dare  fiducia attraverso i meccanismi di autoefficacia e autostima .Esercizi di Somestesi : corpo del proprietario .Lavorare sulle motivazioni  : Innalzare la soglia delle motivazioni : Aumentando le inibizioni (segnali di arresto) , Creando un lavoro strutturando  un  comportamento che preveda  un segnale di inizio uno  svolgimento e  una fine .


Creare una relazione che sia di collaborazione e che non preveda ne sottomissione ne predominanza  ma cooperazione . Un cane  in mancanza di una occupazione ,  lavoro , cercherà un’occupazione e la scelta  sarà  influenzata dalle vocazioni del soggetto. Spesso avendo atteggiamenti sostitutivi nel nostro caso aggressioni in altri esclusione sociale e depressione .
Non avere paura del proprio cane ci consente di non influenzare le risposte emotive del nostro amico peloso . Comunicazione ferormonale . I feromoni sono molecole volatili simili ad odori che provocano uno stato emotivo a distanza in un altro individuo . Sono generalmente specie-specifici ossi funzionano tra animali della stessa specie . ESEMPIO : Gli ormoni appaganti sono presenti in caso di attaccamento affettivo . Esistono ferormoni comuni a diverse specie e provocano in loro emozioni vedi ormoni dell’allerta. 
Domani 30 Maggio rivedrò Belle per la seconda perchè richiamato dai proprietari che sono abbastanza impauriti e scoraggiati . Questa volta vedrò Belle per la prima volta nella sua casa . Mostrerò ai proprietari questa scheda per la prima volta e insieme discuteremo sul come procedere . Questa in casa sarà la vera possibilità che avrò per considerare bene i comportamenti di Belle .
 

venerdì 15 dicembre 2017

FIORI DI BACK

L'utilizzo dei fiori di bach anche per i nostri cani nasce come primo approccio dall'osservazione della loro situazione emotiva. Osservare è più difficile che giudicare ma mentre il giudizio uccide l'osservazione produce effetti positivi nel rapporto ..... Comportamenti del nostro animale di paura ,di aggressività di chiusura e tristezza , iperattività o stati d’animo che si combinano tra di loro possono trovare rimedio nei fiori . Io ci credo , non sempre funzionano ma ho esperienza che se funizionano lo fanno veramente . Il cane non erigi muri e resistenze psicologiche noi si ...eppure io ho fatto riemergere un grosso trauma della gioventù .Fiori a me prescritti da un Dietologo a causa di in disturbo alimentare ..In questi giorni mi sono incontrato con una persona speciale che lavora in questo ambito per bipedi e quadrupedi ....e voglio segnalarla .


lunedì 18 settembre 2017

venerdì 28 aprile 2017


L’agopuntura può rivelarsi utile anche per i nostri cani . Sono molte, infatti, le malattie che si possono trattare con questo sistema di cura tra i più antichi del mondo. In genere, il cane si presta molto bene a questo tipo di trattamento Beethoven ai primi aghi ha iniziato a russare . Trattamento non invasivo che consente al cane di essere curato facendo a meno dei farmaci .


Con questa pratica si  possono curare svariate patologie del cane, quali:
  • Malattie osteo-muscolari, artitri , artrosi, e patologie locomotorie
  • Infertilità
  • Malattie della pelle
  • Problemi comportamentali
  • Malattie gastroenteriche
  • Malattie neurologiche
  • Malattie cardiorespiratorie
Secondo le dottrine classiche della medicina tradizionale cinese, sia il corpo umano che animale sono percorsi da un flusso di energia vitale costante (Qi o Chi) che fluisce attraverso dei canali detti meridiani. L’agopuntura veterinaria, la disciplina più nota della medicina veterinaria tradizionale cinese, prevede l’inserimento di aghi sottili nel corpo dell’animale in determinati punti (agopunti), per ristabilire l’equilibrio energetico. Se necessitate di un buon medico veterinario  per una pratica certa contattatemi pure in privato . L'unica contro indicazione di questa pratica che bisogna appunto affidarsi a mano sicure . Il nostro agopuntore è un Medico Veterinario con specializzazione anche in questa pratica.

mercoledì 26 aprile 2017

Bobtail addestramento

Aprile 2017
Tutti i cani dovrebbero essere occupati nel lavoro dando a tutti la possibilità di vivere quante più esperienze ed emozioni possibili ....queste attività sono parti integranti del benessere del cane al pari del cibo e delle uscite .

 Marzo 2016